Caricamento Eventi

« All Eventi

  • Questo evento è passato.

IL MITO DEL NEMICO: I VOLTI MUTEVOLI DELL’ALTRO E LA COSTRUZIONE DELLE IDENTITÀ EUROPEE

Bologna  8 giugno ore 9:00 - 9 giugno ore 19:00

Evento Navigation

logo2

IL MITO DEL NEMICO: I VOLTI MUTEVOLI DELL’ALTRO E LA COSTRUZIONE DELLE IDENTITÀ EUROPEE

8-9 GIUGNO 2017, ore 9-19

Bologna, Dipartimento delle Arti/Piazzetta Giorgio Morandi 2

Giovedì 8 giugno e venerdì 9 giugno si svolgerà a Bologna il convegno “Il Mito del Nemico”, curato da Irene Graziani e Maria Vittoria Spissu, promosso dal Dipartimento delle Arti, in collaborazione con i Dipartimenti di Lingue, Letterature e Culture Moderne, e Storia, Culture, Civiltà dell’Università di Bologna. Gli oltre sessanta studiosi e ricercatori, provenienti da tutto il mondo, sono chiamati ad indagare la “rappresentazione dell’Altro”, esplorando il tema della costruzione delle identità etniche, politiche, religiose, culturali, sociali e geografiche in una prospettiva multidisciplinare.

L’Altro – qui inteso come colui che appartiene ad una comunità “differente” per credo politico, fede religiosa, mentalità, costumi sociali, abita oltre confine, o proviene da terre lontane – diventa spesso motivo di paura, connotandosi rapidamente come “nemico”. Un nemico che assume, come recita il titolo del convegno, volti mutevoli, venendo ridicolizzato, descritto con tratti caricaturali e grotteschi, o terrificanti, fino ad essere qualificato come disumano.

Le giornate di studio affrontano il tema da varie angolazioni: le proposte pervenute al Comitato scientifico hanno permesso di raccogliere uno spettro molto ampio di “casi” significativi, che testimoniano le occasioni di contatto, spesso conflittuali, fra realtà culturali e geografiche, talvolta anche molto distanti, avendo come scenario l’Europa e giungendo ad includere Africa, Asia e America. Attraverso la lettura di immagini e testi letterari, e attraverso la messa a fuoco del contesto storico, prendendo in considerazione inoltre un arco cronologico che dal Medioevo arriva fino ai giorni nostri, si cercano le ragioni di una visione mitizzata e negativa, che si è sedimentata nell’immaginario collettivo, producendo talvolta forti ripercussioni sulla vita civile.

Il convegno, articolato in sessioni plenarie alla mattina e sessioni parallele al pomeriggio, mira a concentrarsi sulle figure ritenute riconducibili ad “Altri Mondi”, che di volta in volta le comunità hanno inteso disciplinare e convertire, o marginalizzare, colonizzare, annientare: ebrei, musulmani, protestanti, cattolici, neri, selvaggi, stranieri, nemici.

La numerosità dei relatori e la loro provenienza da aree geografiche tanto varie attesta la vivacità e l’interesse riscossi dall’argomento all’interno dell’intera comunità scientifica internazionale.

L’incontro è gratuito e aperto alla cittadinanza

Dettagli

Inizio:
8 giugno ore 9:00
Fine:
9 giugno ore 19:00
Categorie Evento:
,